La copertina della «Bianca»

mp2

La Collana di Poesia Einaudi non ha mai cambiato veste grafica dal 1964, anno della sua istituzione; è probabilmente lo stesso Giulio Einaudi a consigliare di lasciare in prima di copertina titolo, autore e qualche verso delle poesie contenute nel libro, contribuendo a rendere la Bianca una delle collane di poesia più iconiche del ‘900 europeo.

20180119_113728-e1516358881907
Il libro 1 della collana, un’antologia di poesie del poeta russo Tjutcev tradotte da Tommaso Landolfi. fonte: BibliodiBO

La copertina della collezione è un capitolo della grande storia tra Einaudi e tipografia, storia che vede centrali gli anni intorno al 1960: nel ‘56 Einaudi commissiona alla tipografia Simoncini di Bologna il suo Garamond, che utilizzerà dal ‘58 in poi per tutte le pubblicazioni. Qualche anno dopo inizia la collaborazione con Bruno Munari, che cura la grafica di diverse collane come la Piccola Biblioteca Einaudi e il Nuovo politecnico. “Collaborazione”, come scrive Giulio Einaudi, “…perché non è che Munari «facesse le copertine». Veniva lì e discuteva. Discuteva appunto con il direttore editoriale, con il direttore tecnico Oreste Molina: e con me”.

 

MUN_collane-einaudi-1140x532
Le copertine di Munari. Immagine di Studiopagina

 

Ne vengono fuori design funzionali e semplici, ma anche testi visivi potenti, significativi, in una parola: belli.

La copertina della Collana di poesia non fa eccezione, svolgendo alla perfezione il suo ruolo di soglia. Una soglia di vetro, trasparente: la poesia usa se stessa per presentarsi all’occhio del lettore/consumatore.
Il messaggio delle copertine della bianca è chiaro: la poesia ha una sua dignità visiva, così come i caratteri tipografici; e la sua è un’estetica abbastanza forte da poter reggere il confronto contro mode, tempo e cambi culturali. Come ha detto Paula Scher:
“Words have meaning. Type has spirit. The combination is spectacular”

 

Fonti per questo articolo: parcopoesia, doppiozero, studiopagina e einaudibologna.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...